Voglio fare il sarto!, un percorso professionalizzante per 3 richiedenti asilo, è terminato. Ma non vediamo l’ora di ripeterlo! Ecco il racconto dell’esperienza.

Quando abbiamo pensato di organizzare un training on the job professionalizzante per alcuni richiedenti asilo già sarti nei loro paesi, e di attivarla all’interno di un vero laboratorio (appena nato!), non avevamo veramente idea dell’impresa che sarebbe stata. Ma a distanza di quel primo giorno, quando tutto è iniziato, possiamo dire di essere riusciti a portarla a termine con passione, ottimismo e professionalità!

Allo Spazio Alfieri di Firenze si è conclusa ieri la formazione di Moda Taglio e Cucito “Voglio Fare il Sarto”, per 3 richiedenti asilo, all’interno del laboratorio WAXMORE. Samba, Youssif e Ousman hanno ricevuto un attestato per aver superato con successo le prove finali al termine di queste 800 ore di lezione.

Voglio fare il sarto - consegna dei diplomi

Nei sei mesi trascorsi hanno imparato un “metodo sartoriale”, non solo a cucire un paio di pantaloni e una gonna, a utilizzare un corretto italiano di sartoria, a disegnare una collezione di moda grazie alle tecniche di pittura imparate, e per due settimane hanno partecipato ad alcune lezioni di Storia del costume insieme agli studenti del liceo artistico di Montemurlo.

Prove finali per 3 richiedenti asilo di Voglio fare il sarto!

Prove finali per 3 richiedenti asilo di Voglio fare il sarto!

Prove finali per 3 richiedenti asilo di Voglio fare il sarto!

Prove finali per 3 richiedenti asilo di Voglio fare il sarto!

Ma soprattutto hanno imparato ad arrivare al capo finito passando dall’idea, al modello di carta, alla scelta dei tessuti,  acquisendo delle competenze spendibili in Italia o nei paesi di origine dei richiedenti asilo. Non un modo per occupare il tempo, quindi, ma una possibilità concreta di futuro.

Questa formazione “pilota” si è conclusa, ma noi abbiamo tutte le intenzioni di replicare. Perciò stay tuned!

Voglio fare il sarto - consegna dei diplomi

Grazie alla Fondazione il Cuore si scioglie, alla sezione soci Coop di Prato, al Museo del Tessuto di Prato, e al Liceo artistico di Montemurlo per aver creduto nel progetto fin dall’inizio e averci permesso di portarlo avanti con il crowdfunding di Eppela. E’ stato un sostegno non solo finanziario, ma di reti e connessioni, e di grande fiducia.

Grazie all’assessore Bugli per le parole spese con noi ieri allo Spazio Alfieri, siamo carichi per questi progetti di collaborazione!

Grazie anche al funzionario Menicucci, in veste di portavoce dell’assessore Funaro per la presenza e per i progetti futuri in ponte!

Grazie a tutto il team di WAXMORE: grazie a Carolina che ha reso possibile la mediazione tra il laboratorio e la formazione, a Maria Chiara con la sua arte e creatività, a Ilaria insegnante instancabile di sartoria, a Fabiana modellista dalle mille idee, alla nostra insostituibile sarta Paola, a Elena per la comunicazione e a Maria Cristina per il coordinamento di tutto quanto! Grazie infine a Pia e all’associazione Mondincontro!

Grazie allo Spazio Alfieri, e ai Ragazzi di Sipario  per il catering e l’ospitalità!

Grazie a Liliana, Alice e Valentina, alcune delle referenti degli studenti presso i centri di accoglienza, e grazie a voi alunni: a Samba, Youssif e Ousman, per aver terminato con successo e positività questo percorso!

Voglio fare il sarto - consegna dei diplomi

#livecolourfulfeelunique

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *